Archivio dell'autore: mariabeatricemasella

Filastrocca per gli eroi di Monte Sole

Sopra il monte c’è un bosco dentro il bosco c’è un prato sopra il prato c’è una croce è il segno di un passato è il grido di una voce di chi non è tornato. Sotto terra c’è un germoglio … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

SETTEMBRE

Tutti a scuola siam tornati siam gli stessi ma cambiati un po’ grandi un po’ piccini ma pur sempre dei bambini. Noi nel gioco siamo seri perché i giochi sono veri come chicchi di buon grano buono vero e anche … Continua a leggere

Pubblicato in Filastrocche, Senza categoria | Lascia un commento

OTTOBRE

Siamo bimbi dietro i banchi siam diversi eppure uguali pesciolini uniti in branchi uccellini con due ali. Siamo curiosi vivi accesi di una luce un po’ speciale per i sogni tanto attesi e la voglia di imparare Se voi grandi … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

La filastrocca del ritorno

Anche oggi stiamo a casa Perché la scuola è chiusa Ancora non capisco Se è vero o è una scusa.   Fino a ieri se eri stanco E non volevi andarci Dovevi farlo e basta Tacere e non badarci   … Continua a leggere

Pubblicato in Filastrocche | Lascia un commento
Immagine | Pubblicato il | Lascia un commento

DAVANTI A QUEL MURO

    DAVANTI A QUEL MURO DAVANTI A QUEL MURO testo di Maria Beatrice Masella, illustrazioni di Claudia Conti postfazione di Paolo Lambertini, vicepresidente dell’Associazione tra i familiari delle vittime della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980 … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Filastrocca del momento

UNA FATINA IN ARRIVO Non bastavano il morbillo e la scarlattina Ci mancava anche il virus della regina Quella si è messa in testa di avere una corona E per questo non sembra neppure una persona Vuol regnare su tutti … Continua a leggere

Pubblicato in Filastrocche | Lascia un commento

Parola scartata n.16: disobbedienza civile vs. disobbedienza incivile Disobbedienza civile: disubbidire a una disposizione di legge giudicata ingiusta per la collettività, assumendosi personalmente le conseguenze delle proprie azioni (esempio: soccorrere una persona in pericolo di vita indipendentemente dai suoi documenti). … Continua a leggere

Pubblicato in Parole scartate | Lascia un commento

L’EMILIA-ROMAGNA NON SI LEGA

VOGLIAMO IL MARE APERTO!

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento
Immagine | Pubblicato il | Lascia un commento