DAVANTI A QUEL MURO

 

 

DAVANTI A QUEL MUROdavanti_a_quel_muro_copertina.indd

DAVANTI A QUEL MURO

testo di Maria Beatrice Masella, illustrazioni di Claudia Conti

postfazione di Paolo Lambertini, vicepresidente dell’Associazione tra i familiari delle vittime della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980

Bacchilega Junior, marzo 2020

Ernesto ha 15 anni, è in crisi con la scuola ed è innamorato di Ginni, la sua compagna di
scuola con i capelli blu. La scuola che frequenta è vicino alla stazione di Bologna e il ragazzo vi si reca spesso quando non va a scuola. Un giorno, nella sala d’attesa incontra uno strano ragazzo che legge il fumetto Ken Parker e che dice di provenire direttamente dagli anni ‘80. Questo incontro, sconvolgente per Ernesto,mette in moto tutta una serie di riflessioni e di cambiamenti: cosa è successo il 2 agosto 1980 alla stazione di Bologna? Perché quello strano ragazzo afferma di venire dagli anni Ottanta? Quanto è importante la memoria e la storia?

 

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

primola

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Filastrocca del momento

UNA FATINA IN ARRIVO

Non bastavano il morbillo e la scarlattina

Ci mancava anche il virus della regina

Quella si è messa in testa di avere una corona

E per questo non sembra neppure una persona

Vuol regnare su tutti e ci comanda a bacchetta

Ci mette a letto e caccia via l’ultima amichetta

Tutti in casa presto da soli insieme con la famiglia

Non importa com’è va bene tutto reti e conchiglia

Purché ci sia pace e il rumore del mare

E le storie antiche da poter ascoltare

Si stancherà prima o poi questa folle regina?

Tranquilli bambini è in arrivo un’allegra fatina

Ai potenti leva scettri e corone

Ritorneremo tutti solo persone.

M.B.M.

Pubblicato in Filastrocche | Lascia un commento

Parola scartata n.16: disobbedienza civile vs. disobbedienza incivile

Disobbedienza civile: disubbidire a una disposizione di legge giudicata ingiusta per la collettività, assumendosi personalmente le conseguenze delle proprie azioni (esempio: soccorrere una persona in pericolo di vita indipendentemente dai suoi documenti).

Disobbedienza incivile: disubbidire a una disposizione di legge giudicata sfavorevole per il tornaconto personale, scaricando le conseguenze delle proprie azioni sulla collettività (esempio: non pagare le tasse).

Ubbidiamo o disubbidiamo, ma sempre civilmente. Grazie.

Pubblicato in Parole scartate | Lascia un commento

L’EMILIA-ROMAGNA NON SI LEGA

VOGLIAMO IL MARE APERTO!

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Viola, la gallina e il soldato

Viola abita con la famiglia e una gallina nel centro di Bologna. La sua sarebbe la vita normale di una bambina di 9 anni, se non fosse che è il 1943 e in Italia c’è la guerra. Per questo quando suonano le sirene tutti si affrettano ad andare nei rifugi. Tutti tranne la nonna che si è stufata di scappare e vuole rimanere a casa a finire la sua minestra di fagioli. Quando però la situazione si fa più difficile, i genitori decidono di mandare Viola dagli zii in campagna insieme alla sua gallina. Qui Viola darà prova del suo coraggio e sarà protagonista, con il cugino, di un’azione importante e molto pericolosa.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Festa degli Alberi

Jpeg

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

STRETTALAFOGLIA di Lorena e Serena, Libreria per ragazzi ad Alcamo

Presentazioni ad Alcamo… fantastica libreria, meravigliose libraie!

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Presentazione “A spasso con Nina”

Libreria Lèggere Leggére, Castel Maggiore, piazza Amendola 6/B

8 marzo 2019, ore 18

A spasso con Nina

Edizioni Corsare, 2019

presentazione con l’autrice Maria Beatrice Masella

Filippo ha 14 anni, una famiglia sottosopra, un fratellino inventore, mostri urlanti nell’armadio e un cuore di cane. Anzi, di cana, la sua Nina, che si è fatta di nebbia proprio mentre la separazione dei suoi genitori diventava realtà ma è rimasta ben ancorata dentro di lui. Ma avere un cuore di cane, e per di più femmina, non è semplice per un quattordicenne maschio, è un segreto di quelli che non si possono dire a nessuno e
diventano un peso. Fino all’incontro con Chiara, amica fragile come e più di lui con cui
Filippo decide di sciogliere i segreti per perseguire finalmente una felicità possibile
ma da coltivare con dedizione, come un ortaggio delicato in pieno inverno.

Venerdì 8 marzo 2019 alle ore 18:00
presso la libreria Lèggere Leggére di Castel Maggiore (BO), piazza Amendola 6/B
tel. 051 0400924 – http://www.leggereleggerelibreria.ithttp://www.facebook.com/leggereleggerelibreria

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento