parola scartata numero 0: sogno

 

Ho sognato di scrivere le mie parole più fragili, quelle scartate. Scartate come caramelle mangiate di nascosto, o come bambine messe da parte.

Per questo la prima parola scartata che voglio scrivere è sogno. Dove si sta molto vicini al sonno ma mai così lontani, una sola g di differenza e gli occhi si spalancano su un mondo di immaginazione e possibilità.

Solo una g e le bambine sono al centro, le caramelle sotto la lingua. Perché dormire quando si può sognare?

M.B.M.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Parole scartate. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...